Corteo Storico

Nel Medioevo i cortei recanti classiche allegorie simboliche facevano realmente parte di rappresentazioni sceniche di piazza alle quali gli artisti del tempo erano soliti ispirarsi.

Il suono squillante delle chiarine segna l’inizio del Corteo Storico e la Marcia del Palio intonata dai musici, scandisce ritmicamente l’ingresso nella piazza del Comune delle Contrade. 
I colori e le evoluzioni delle bandiere del Palio, fatte vibrare nell’aria da abili Sbandieratori al ritmo cadenzato dai Tamburini, precedono il gruppo dei figuranti.

Avanzando lungo le strette vie cittadine, festosamente addobbate con vessilli colorati tra una folla plaudente di popolo, l'una dopo l'altra, iniziando dalla vincitrice della passata edizione, le Contrade fanno il loro ingresso nella Piazza, salutano gli ospiti e si dispongono in un preciso ordine al cospetto del Palazzo Comunale.

Il rigore dell'epoca medioevale viene rappresentato fedelmente attraverso le movenze ed i portamenti di dame, cavalieri, alfieri, armati e dotti. Uno spettacolo stupendo di colori e musiche, sensazioni ed atmosfere raffinate esaltate dalla ricercata meticolosità dei particolari.

Completata l'esibizione del Gruppo Sbandieratori e Tamburini, saranno quasi 200 i figuranti che lasceranno la piazza per sfilare lungo le vie del paese che per un giorno rivivrà le emozioni di epoche passate, nello sventolare delle bandiere al ritmo dei tamburi, lasciandosi incantare da solenni araldi, maestosi armati e cavalieri, principi e dame, saggi e dotti anziani che portano il sapere.

Tra mille e più colori le antiche mura del Borgo imbandierato e addobbato portano a fare un salto nel passato ed a coinvolgere con grande emozione tutti i partecipanti.

Il Corteo si sviluppa per tutte le vie del Castello, attraversa i territori delle quattro Contrade del Centro Storico - una per ogni porta di accesso all’antico Castello di Torrita - fino a giungere al Gioco del Pallone, dove alle prime ore del pomeriggio si svolge la grande sfida .